Scelta, utilizzo e gestione degli accessi venosi avanzati

Tra le sfide più importanti nella sanità degli ultimi anni, la gestione delle cronicità e del “paziente fragile” riveste un ruolo predominante. Il progressivo incremento della popolazione sottoposta a cure di lungo periodo ha evidenziato la necessità di salvaguardare il patrimonio vascolare, considerando che tale patrimonio può progressivamente andare incontro a depauperamento, rendendo sempre più difficile reperire l’accesso venoso spesso necessario a scopo terapeutico e diagnostico.

Per questo motivo e in virtù dell’alto livello di sicurezza che offrono, gli accessi venosi avanzati ad inserimento periferico (Picc, Midline, FICC, Long peripheral cannula) sono dispositivi sempre più utilizzati in ambito ospedaliero ed extra-ospedaliero.  Il corretto utilizzo e i corretti criteri di scelta rappresenta quindi un importante fattore in grado di influenzare la qualità dell’assistenza e delle cure.  La gestione di questi dispositivi richiede competenze specifiche che, a causa della costante evoluzione tecnologica, vanno periodicamente aggiornate e mantenute solidali con lo stato dell’arte.

Crediti
9
Discipline
  • Infermiere
  • Infermiere pediatrico
  • Ostetrica/o
Data
19 aprile 2023
Numero accreditamento
3174-375481
Luogo

Sala Picasso - Binario 7

via Turati, 8

Monza (MB)

Allegato
Corso 19 aprile 2023.pdf
Partecipanti ammessi
100
Posti disponibili
34
Costo iscrizione
  • Iscritti al Sindacato Nursind e CGS: € 6,00
  • Altri partecipanti: € 36,00

Accedi per iscriverti al corso