Dettaglio corso

L'infermiere e la nutrizione artificiale ospedaliera ed extraospedaliera: competenze e responsabilità

Il continuo miglioramento delle cure sanitarie ha portato ad un aumento della sopravvivenza della popolazione, ma il risultato più frequente è l'aumento di pazienti cronici “complessi”, che richiedono competenze sempre più avanzate di natura assistenziale.

Questi pazienti, una volta stabilizzati nella loro cronicità vengono dimessi al proprio domicilio, domicilio che diventa così un setting assistenziale con una presenza disomogenea di competenze. E' quindi fondamentale creare le condizioni perché ogni disomogeneità di tipo gestionale ed operativo sia ridotta o annullata in presenza di patologie complesse afferenti al setting domiciliare.

La nutrizione artificiale è spesso frequente in questi pazienti, che si ritrovano al proprio domicilio a dover gestire o far gestire la nutrizione dal Care Giver o dagli infermieri domiciliari, ma anche in caso di acuzie e quindi di ricovero, farsi assistere da infermieri ospedalieri. Le competenze e la responsabilità degli infermieri rispetto a questa tipologia assistenziale, variano anche in relazione al setting in cui l'assistenza è eseguita, ma riuniscono comunque tutti gli aspetti giuridici e deontologici tipici della professione.

Crediti:

8,3

Discipline:

  • Infermiere

Data:

7 dicembre 2017

Numero accreditamento:

3174- 210273

Luogo:

Policlinico Umberto I,
Aula A Patologia Generale
Viale Regina Elena 324

Roma

Allegato:

locandina_RM_071217.pdf

Partecipanti ammessi:

100

Posti disponibili:

0

Costo iscrizione:
  • Iscritti al Sindacato Nursind: gratuito
  • Non Iscritti al Sindacato Nursind: € 40,00

I posti disponibili sono esauriti!

Iscriviti alla lista di attesa del corso